• redazione

TOGLIAMOCI DI DOSSO LA DELUSIONE DELL'ULTIMA STAGIONE

Auteri è stato accontentato su tutto: adesso tocca solo a lui ottenere il massimo e il meglio


Viene da dire: finalmente. In testa al campionato, dopo una partita non priva di errori, con la squadra di Auteri in grado di far valere la maggior qualità tecnica dei giocatori, sfruttando al meglio i momenti chiave della partita. E soprattutto, non arrendendosi mai.

La difesa subisce qualche gol di troppo, ma fino a quando la squadra continuerà a segnarne uno in più, va tutto bene. La trasformazione rispetto al passato c’è e si vede. La società ha accontentato in tutto e per tutto il tecnico, rifinendo una rosa su misura, coerente alle sue idee, ritagliata come un vestito nelle mani di un sarto. Auteri, insomma, non ha più attenuanti. Se la macchina biancorossa non dovesse funzionare così come è stata pensata, per ottenere il massimo e il meglio dalle pedine schierate in campo, il demerito sarebbe solo di mister Auteri. Il suo Bari vuole togliersi di dosso la delusione dell’ultima stagione, l’etichetta di nobile decaduta che non è più altezza del suo passato e restituire quell’entusiasmo ad una piazza ancora tiepida, affacciata al balcone per capire come andrà a finire: aspettiamo tutti il salto di qualità definitivo. Certo, non è facile continuare a premere sull’acceleratore per tutta la stagione e prima o poi il calendario presenterà avversari di ben altro spessore. Bisogna però pensare che i margini di miglioramento di questa squadra sono ancora notevoli. Dopo tre giornate la classifica è ancora troppo corta e troppo poco delineata per capire quali siano le gerarchie definite per la lotta al vertice. Intanto, il Bari c’è. E’ lì, come non accadeva da anni, pronto a giocarsi il suo bonus promozione dall’inizio alla fine.

30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti