• redazione

PLAYOFF, LA ROSA DEL BARI REPARTO PER REPARTO

I calciatori a disposizione di mister Vivarini per provare la scalata alla Serie B. L'analisi tecnico-tattica della difesa


Analizziamo uno ad uno, per reparto, i calciatori attualmente presenti in rosa e che proveranno a condurci alla vittoria dei play-off, ufficiali da qualche ora e che saranno l’ultima opzione disponibile per agguantare la Serie B.

In particolare, parleremo dei nostri portieri e dei nostri difensori, che abbiano giocato almeno 90’, analizzandone le caratteristiche principali, i punti di forza ed i punti critici uniti alle statistiche della stagione attuale.


PORTIERI

Pierluigi Frattali (34 anni, 29 presenze, 26 gol subiti):

non potendo contare su un’altezza molto elevata, il nostro estremo difensore titolare fa dell’agilità e della reattività i suoi punti di forza, che lo rendono abile sia nelle parate d’istinto che nelle uscite basse; qualche limite sorge nelle uscite alte, mentre nella distribuzione della palla con i piedi si dimostra tranquillo, limitandosi in ogni caso ad appoggi semplici. Sarà fondamentale la sua costanza di rendimento.


Davide Marfella (20 anni, 3 presenze, 1 gol subito):

portiere titolare nel campionato in D, quest’anno è il secondo di Frattali; anche lui di medio-alta statura, agile, ha palesato dei limiti nella presa del pallone e nelle uscite.


DIFENSORI

Filippo Berra (terzino destro, 25 anni, 24 presenze, 3 assist):

destro di piede, ottima corsa e discreta propensione ad offendere, presenta una buona tecnica nel corto e nel lungo; i suoi tempi di gioco sono corretti, ha dunque una buona lettura delle situazioni di gioco che lo rendono affidabile sia in una linea a 4 che a 5; una lacuna: bassa abilità nell’utilizzo del piede debole.


Matteo Ciofani (terzino destro, 32 anni, 7 presenze, 1 gol, 2 assist):

destro di piede, impiegabile anche da difensore centrale di destra, è stato il titolare nelle ultime partite ed ha offerto affidabilità, buona copertura ed intelligenza tattica, dando ulteriore esperienza alla linea difensiva (importante in vista Play-off); più propenso alla fase difensiva, ha permesso di liberare Costa dalla parte opposta e di mantenere equilibrio nello schieramento.

Alessio Sabbione (difensore centrale, 28 anni, 32 presenze, 4 gol, 1 assist):

anche lui destro di piede, grazie alla sua stazza elevata fa del gioco aereo uno dei suoi punti di forza; bravo nell’aggressione in avanti, mostra limiti nella tecnica nel lungo e nelle corse all’indietro, in quanto poco rapido e poco agile; va a completarsi ottimamente in coppia con Perrotta.


Marco Perrotta (difensore centrale, 26 anni, 29 presenze, 2 gol, 1 assist):

di piede mancino ma abile anche col destro (soprattutto in conduzione palla), è un centrale veloce ed atleticamente valido, molto reattivo e con una buona stazza, discreto anche nell’impostazione da dietro; è stato utilizzato anche da terzino sinistro bloccato nel 4-3-1-2, salvo poi tornare a fare il centrale dopo l’arrivo di Ciofani a destra e conseguente spostamento di Costa a sinistra; talvolta ha qualche amnesia in marcatura, ma sarà un punto di forza nei Play-off.

Valerio Di Cesare (difensore centrale, 37 anni, 26 presenze, 2 gol):

punto di riferimento nello spogliatoio, Di Cesare offre esperienza, letture di gioco e grande abilità aerea, con una condizione atletica che però risente dei tanti anni di carriera: la maggior parte delle presenze le ha timbrate da riferimento centrale nella linea a 5, mentre fa più fatica in una linea a 4, con porzioni di campo più ampie da coprire; sarà in ogni caso una preziosa risorsa.


Filippo Costa (terzino sinistro, 25 anni, 29 presenze, 1 gol, 5 assist):

mancino puro, limita le giocate al suo gran piede sinistro, abile in conduzione, nei cross per le punte e mezzali, e nei passaggi diretti a cercare Laribi tra le linee, offrendo varie soluzioni di gioco anche dai piazzati da fermo; buona corsa e gran rapidità, difetta in marcatura e nel gioco aereo, ma la sua qualità sarà fondamentale nella corsa alla B.

Francesco Corsinelli: (jolly di fascia, 22 anni, 19 presenze, 2 assist):

destro di piede, è un giocatore che fa della corsa, della buona conduzione palla in velocità e della duttilità tattica le sue qualità principali: può infatti ricoprire, su entrambe le fasce, sia il terzino in una linea a 4, sia l’esterno basso in una linea a 5, sia l’esterno in un centrocampo a 4; la sua adattabilità potrà rivelarsi molto importante nei ritmi serrati dei Play-off.







Di seguito, due possibili schieramenti della linea difensiva del Bari:





ALESSIO BONANTE


91 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti