• redazione

CONSIGLIO FEDERALE: SI DISCUTE IL FUTURO DEL CALCIO ITALIANO

Si cercherà una via d’uscita che possa far ripartire il calcio in piena tranquillità, ma le premesse non sono buone



Ore 12.00, va in scena l’ennesima puntata di questa lunga diatriba che sta cercando di far ripartire il sistema calcistico italiano. Sarà il Consiglio Federale a sciogliere tutti i dubbi e a prendere una decisione sulle proposte della Lega di Serie A e sull’ufficializzazione dei piani “B” e “C”, in caso di nuovo stop ai campionati. Dalle indiscrezioni trapelate sembrerebbe orientamento del Consiglio opporsi alla richiesta della Lega di Serie A sul depotenziamento dell’algoritmo federale, in caso di un nuovo stop. Dalla Serie B arrivano segnali di rifiuto della proposta della Lega sul blocco delle retrocessioni: o non sale nessuno dalla B (ed il campionato resta a 20 squadre) o si allarga la platea a 22 squadre per il prossimo campionato. Sulla stessa falsa riga sembrerebbero essere anche calciatori, allenatori ed arbitri. Voterà contro il blocco delle retrocessioni anche la Lega Pro confermando la cristallizzazione della classifica con Gozzano, Rimini, Rieti, Bisceglie e Rende che andranno in Serie D. Le altre si affronteranno nei playout. Promozioni in B per le prime Monza, Vicenza e Reggina e playoff per le altre, con esclusione di chi non è disponibile a parteciparvi.


#consigliofederale #seriea #serieb #legapro

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti