• redazione

SERIE B A 40 SQUADRE? SI VALUTA ANCHE QUESTA POSSIBILITÀ

In gioco il futuro del calcio professionistico. Una riforma strutturale è nell'aria



Sono ore di riflessione in casa FIGC. Al vaglio l’ipotesi di un taglio drastico delle squadre professionistiche, da 100 a sole 60. Il sistema calcio con 100 squadre professionistiche non è più in grado di reggere, per questo si pensa ad una riforma strutturale. Al vaglio due ipotesi: la prima prevederebbe una Serie B a due gironi da 20 squadre ciascuno ed una Serie C a 60 squadre, ma semiprofessionistica; la seconda invece con 20 squadre per ognuna delle leghe professionistiche con il ritorno della Serie C2. Le 40 squadre che verrebbero “tagliate” dai campionati professionistici, si iscriverebbero in questa nuova versione della Serie C2, un campionato cuscinetto tra professionisti e dilettanti.

Niente è ancora deciso. Il condizionale quindi è d’obbligo. Eppure qualcosa bolle in pentola. Solo nei prossimi consigli FIGC, si riuscirà a capire quale sarà il destino del calcio professionistico.


52 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti