• redazione

IL GOL DI TUTA E IL PRESUNTO MANCATO "BISCOTTO"

Venezia-Bari del 1999 viene ricordato per il gol al 90' di Tuta, che scontentò tutti



Il 24 gennaio 1999 è un giorno di calcio come un altro. Venezia e Bari scendono in campo per la prima giornata di ritorno. La laguna lentamente viene invasa dalla nebbia e per i pochi spettatori in tribuna lo spettacolo in campo è a dir poco imbarazzante. A metà della partita le squadre sono sull’1-1 e tutte e due dimostrano di volerla finire così. Da un pezzo non si vede più un tiro in porta, il ritmo è di una lentezza snervante e la partita è proprio penosa. Nel finale di gara Novellino decide di regalare qualche minuto a Tuta, che appena entrato sfiora subito il gol. Il ragazzo non sembra aver capito la situazione e il suo “impegno” appare decisamente fuori luogo. Ma al 90′ Tuta, in barba a tutte le raccomandazioni, incorna un cross dalla sinistra ed insacca di testa.

L’esultanza per quello che dovrebbe essere un fondamentale gol da 3 punti contro una diretta concorrente è grottesca. Tuta e Bilica ad abbracciarsi in solitaria mentre I compagni si disperano, portando le mani ai capelli, insieme agli avversari. Insultato da tutti e addirittura menato da alcuni, il brasiliano si presenta ai microfoni nel post partita. Le sue dichiarazioni non lasciano spazio ad interpretazioni…

“Maniero mi ha detto che l’1-1 andava bene, io non gli ho detto nulla e ho fatto finta di non capire. È successa una cosa stranissima, che in Brasile sarebbe assolutamente impensabile. Ho fatto vincere il Venezia con un mio gol, eppure tutti si sono arrabbiati, non solo I giocatori del Bari. Da noi bisogna sempre cercare di segnare, qui invece I miei compagni erano contenti con l’1-1”.

Naturalmente, la Procura Federale aprirà un’inchiesta a riguardo. Inutile dire che tutto finirà a tarallucci e vino dopo le smentite di Maniero e la ridicola minimizzazione di Zamparini.



32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti