• redazione

EMERGENZA DIFESA: GLI INSEGNAMENTI DEL PASSATO

Con 24 giocatori a disposizione Auteri non dovrebbe avere grossi problemi. Anche trovando soluzioni originali

Giocatori indisponibili. Il Bari sta attraversando un momento difficoltà senza Valerio Di Cesare e Matteo Ciofani, entrambi squalificati. Con una rosa di 24 giocatori c'è però la possibilità di trovare valide soluzioni alternative. Basti pensare ad esempio a Perrotta, poco utilizzato, al recupero di Celiento. L'ultima parola spetta naturalmente all'allenatore, Gaetano Auteri.

In passato è stato così. Nel 1950 vennero meno due terzini. Sulla panchina del Bari c'era Giorgio Sarosi. Il tecnico trasformò in difensore di successo la mezzala di punta Sentimenti V..

Stesso risultato, alcuni anni dopo, con Tommaso Maestrelli. Francesco Capocasale per necessità utilizzò l'attaccante come terzino. Con ottimi risultati.

Passano gli anni e i campionati. 1978. Il tecnico Antonio Renna affronta e risolve l'emergenza difesa con Vincenzo Chiarenza, l'attaccante - diventato poi centrocampista - trova la sua collocazione ideale come terzino.Ruolo che ricoprì fino alla fine del campionato.


Gianni Antonucci

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti