• redazione

COSTANTINO E MAESTRELLI, E LE ELEZIONI AL COMUNE DI BARI

Politica e pallone: dalla candidatura di Costantino e Maestrelli nel 1946 fino a Tovalieri alle prossime elezioni



Sandro Tovalieri, l’indimenticabile Cobra biancorosso, ha annunciato la sua candidatura alle elezioni comunali di Arezzo, nella lista Civitas Etruria. Non è la prima volta che un giocatore del Bari scendo in campo in politica. Fece scalpore, nel 1946, la sfida, tra Raffaele Costantino e Tommaso Maestrelli. Il primo direttore sportivo e allenatore dei Galletti, il secondo vice capitano. Entrambi, ma su fronti opposti, affrontarono la campagna elettorale per il Comune nel 1946: Costantino per il Blocco nazionale democratico (Liberali, Uomo qualunque, Monarchici e Combattenti), il secondo per le Sinistre (Comunisti, Psiup, partito d’Azione, partito Democratico del lavoro, partito Repubblicano). I due schieramento ottennero una valanga di voti (34.138 e 30.196) eleggendo 24 e 22 candidati. Tra i quali Costantino e Maestrelli.


Gianni Antonucci

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti