• redazione

CAVESE-BARI 2-3, PIROTECNICA VITTORIA DEI BIANCOROSSI

Un Bari coriaceo in vantaggio a Cava dei Tirreni alla fine della prima frazione di gioco si fa raggiungere due volte nella ripresa ma poi porta a casa il bottino pieno



Non brillante ma concreto il Bari in vantaggio in quel di Cava dei Tirreni. Ci pensa ancora una volta il terzino goleador Daniele Celiento a gonfiare la rete avversaria. Auteri ha apportato alcune modifiche alla formazione, facendo girare gli uomini a disposizione: dal primo minuto in campo Minelli e Perrotta in vece di Di Cesare e Sabbione. D'Orazio recupera dall'infortunio ma si accomada in panchina, al suo posto confermato Ciofani. In avanti chance per Candellone. Dopo qualche timido tentativo con Marras al 6', Antenucci al 15', al 24' sugli sviluppi di un angolo ci pensa Celiento di testa a portare in vantaggio i biancorossi. Al 28' Antenucci ci prova inutilmente (parata del portiere), e al 45' la Cavese rischia di pareggiare con Nunziante che non centra la porta da buona posizione.

Nel secondo tempo parte meglio la Cavese, il Bari arretra troppo il baricentro e al 59' lo spunto di Cuccurullo che dopo un tunnel ai danni di Perrotta viene atterrato in area procurandosi il calcio di rigore trasformato da De Paoli. Il Bari stenta a reagire e Auteri manda in campo D'Ursi e Bianco al posto di Candellone e Lollo. Al 72' buona occasione per Antenucci che calcia su Matino. Ancora cambi con D'Orazio che entra al posto di Ciofani al minuto 76. Al 79' Auteri prova il tutto per tutto: dentro Citro per Marras e Montalto al posto di Semenzato. Il Bari gioca adesso con il 4-2-3-1. All'81' arriva il gol del vantaggio del Bari: calcio di punizione dalla destra di Citro e Antenucci insacca. Al 42' disattenzione difensiva del Bari dopo una parata di Frattali su tiro di Favasuli è Riccardo Forte ad insaccare. Il risultato torna in equilibrio. All'89' ancora un gol: punizione dalla destra di Citro e Celiento di testa riporta in vantaggio i biancorossi. Emozioni senza fine. Al 93' la Cavese con Mantaperto sfiora sugli sviluppi di un corner il clamoroso gol del pareggio. Triplice fischio, il Bari espugna per la prima volta nella sua storia Cava dei Tirreni e prende la testa del campionato.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti