• redazione

BARI, PRESTITI E CONTRATTI I NODI DA SCIOGLIERE

Da sistemare alcune situazioni tra i tesserati biancorossi

La ripartenza è alle porte e prolungherà sicuramente la fine della stagione ben oltre il limite temporale previsto precedentemente. Si pone a questo punto per il Bari, ma anche per tutti gli altri club il nodo dei prestiti la cui naturale scadenza è fissata per il 30 giugno.

La società pugliese è stata da questo punto di vista previdente, come riportato sulle pagine del quotidiano “La Gazzetta del Mezzogiorno”. I giocatori in odore di scadenza erano sostanzialmente Hamlili e Bianco, e per entrambi si è provveduto per tempo a rinnovare fino al 2022. Resta da definire l’eventuale, quanto auspicabile, prolungamento del contratto con Simone Simeri la cui scadenza è prevista a giugno 2021.

Il problema più urgente da risolvere riguarda la posizione di Karim Laribi, arrivato in prestito secco dal Verona durante il mercato di riparazione. Si provvederà sicuramente ad estendere il prestito fino alla fine del torneo in corso, ma bisognerà muoversi il prima possibile per blindare la sua permanenza in biancorosso.

Diversa la situazione di Costantino e Pinto, arrivati entrambi a gennaio in prestito secco. Il primo, prelevato dalla Triestina, ha collezionato solo due scampoli di partita. Il secondo non è mai sceso in campo. Vivarini potrebbe comunque aver bisogno di loro in chiave playoff: in gare ravvicinate dopo un lungo stop, il turn over diverrebbe una necessità.

62 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti