• redazione

AUTERI CONTRO VIVARINI, AI PUNTI VINCE IL PRIMO

Dopo 17 giornate questo Bari ha 35 punti contro i 33 di quello dell'anno scorso

Sembrerà assurdo, ma il Bari di Auteri rende meglio di quello di Vivarini. La conferma arriva dai dati presi in esami dei due campionati. L’anno scorso, alla 17ma giornata, i biancorossi avevano totalizzato 33 punti, frutto di 9 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte, segnando 28 gol e subendone 12.

Quest’anno, i punti sono 35 (due in più), le vittorie 10, 5 i pareggi, 2 le sconfitte. Trentuno i gol, segnati, 14 quelli subiti. E se con Vivarini il distacco dalla capolista Reggina era di 10 punti, con Auteri le lunghezze che fanno la differenza con la Ternana sono 8.

Purtroppo nelle ultime tre partite sono stati letteralmente gettati al vento sei punti che il Bari aveva già in pungo: dal rigore sbagliato da Antenucci con la Vibonese, al pareggio del Palermo negli ultimi due minuti, alla “stravagante” pareggio con la Turris, tra rigori sbagliati, pali, gol fantasma regolarissimi e sostituzioni a dir poco velleitarie.

Non spariamo però su Antenucci, l’attaccante che purtroppo ha gettato al vento due penalty. Le capacità del giocatore non si discutono. L’anno scorso alla 17ma giornata aveva realizzato 13 gol, 8 su rigore. Stavolta i gol sono 8, uno solo su rigore.

Infine, due parole sullo “scugnizzo” del Bari, Eugenio D’Ursi. Nel 2020 segnò la prima rete dell’anno dei biancorossi. Nel 2021, si è ripetuto: la prima rete porta sempre la sua firma.


Gianni Antonucci

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti